Indossa con orgoglio un tatuaggio del grido di battaglia dei samurai "Morte prima del disonore" sul petto ed è stato un fantastico combattente di arti marziali da quando aveva solo 16 anni. Sembra che il combattente britannico Leon "Rocky" Edwards abbia cercato per tutta la vita di diventare un campione del mondo di MMA. 

Ma ora, l'unico uomo che si trova sulla sua strada al momento è l'attuale campione mondiale dei pesi welter UFC Kamaru Usman. Usman rappresenta sicuramente qualche ostacolo da affrontare, e il 34enne campione dei pesi welter è considerato il miglior combattente UFC al mondo. Il nigeriano-americano ha finora distrutto la maggior parte dei suoi sfidanti sul ring, e anche i suoi unica perdita è stato quello che molti chiamerebbero un inconveniente all'inizio della sua carriera.

Una forza inarrestabile

Da quando ha vinto il titolo contro Tyron Woodley all'UFC 235, Usman ha difeso con successo la sua corona cinque volte. L'ex lottatore di freestyle è soprannominato "L'incubo nigeriano" per una buona ragione.

La lotta per il titolo tra Usman ed Edwards è annunciata per il 20 agosto 2022 alla Vivint Arena, Salt Lake City, Utah, USA. Non sorprende che sia l'attrazione principale di 12 incontri all'UFC 278.

Ed ecco l'ultimo elemento intrigante della bagarre per il campionato di agosto. La lotta non è il primo incontro tra i due combattenti: è una rivincita di vecchia data. 

I due si sono incontrati come giovani talenti nel 2015. Usman ha vinto l'incontro con una decisione unanime sui punteggi di tutti e tre i giudici.

A quel tempo, il pedigree di wrestling di Usman dominava quella competizione. Non si trattava esattamente di distruzione, ma non c'erano dubbi che il combattente più anziano ed esperto avrebbe avuto la meglio.

È stato in grado di abbattere Edwards sei volte nell'ottagono. Usman ha subito inseguito Edwards e, con 111 strike, in retrospettiva potrebbe sembrare un massacro unilaterale.

Ma in quel momento non lo era: Rocky è veloce e ha mostrato delle mosse fantastiche. Ci sono stati momenti in cui quel primo incontro sembrava una lotta più serrata di quanto sembri ora sulla carta.

Da quella gara di tre round di sette anni fa, Usman ed Edwards si sono comportati in modo superbo, a modo loro. Entrambi hanno vinto tutti i loro incontri e sono in ottima forma e si avvicinano alla rivincita. 

Chi vincerà?

Betway sembra che Usman sia chiaramente il favorito; questo riflette il suo dominio nella divisione e la sua forma attuale in vista del combattimento. Tuttavia, con una serie di 9 vittorie consecutive al suo attivo (se si esclude l'insoddisfazione con Belal Muhammad), non sarebbe saggio considerare questo incontro una conclusione scontata.

Usman ha percorso il percorso più cruciale verso la gloria: diventare un campione del mondo e ottenere tutti i consensi della critica lungo il percorso. Il suo record in carriera nelle MMA è di 21 incontri, 20 vittorie e una sconfitta per sottomissione (un goffo soffocamento contro Jose Caceres nel lontano 2013).

Ha scalato la classifica e domina la divisione. Sembra che sia diventato sempre più forte. Guadagnandosi sicuramente il titolo di un combattente sofisticato con grande forma fisica, abilità di judo e resistenza cardiovascolare di lunga durata, Usman non è un fannullone che si affida esclusivamente alla forza e alla potenza dei pugni, anche se ha dimostrato di poter produrre uno straordinario knockout contro Masvidal.

Video Youtube

(Usman ha messo KO Masvidal in modo spettacolare all'UFC 261)

Nel frattempo, Edwards ha costruito un forte slancio, con nove presenze imbattute dall'incontro originale con Usman. Il mancino inglese è ora il numero due al mondo nella divisione, e molti sostengono che dovrebbe essere il numero uno.

Edwards, ovviamente, aspetta da anni una rivincita. Ha ricostruito la sua fiducia con una serie di grandi vittorie.

Sembra che stia bruciando per questa rivincita e per la possibilità di vendetta contro Usman. Quella sconfitta nel 2015 deve aver perseguitato Edwards negli anni successivi. Chi sarebbe o potrebbe essere sicuro di non riuscire a ottenere un titolo ribaltato? Edwards è più alto e ha quattro anni meno, con una solida etica del lavoro.

"Rocky" è un combattente clinicamente efficiente e la sua forza è essere un grande kickboxer capace di colpi netti e netti. Alcuni fan lo hanno accusato di andare sul sicuro a volte. Tuttavia, il suo stile sembra funzionare per lui e, soprattutto, produrre risultati tangibili. 

Uno dei suoi knockout è ancora uno dei più veloci: an KO di otto secondi contro Seth Baczynski nel 2015. Edwards era dolorante dopo la sconfitta contro Claudio Silva e sembrava entrare nell'ottagono con qualcosa da dimostrare. Prima che l'annunciatore finisse i nomi dei concorrenti, il combattimento era finito. Edwards smise immediatamente di prendere a pugni il suo nemico caduto e danzò trionfante sul ring.

Il finale fulmineo gli è valso un bonus di $ 50,000 per la "performance della notte". Attualmente è il quarto più veloce nella storia dell'UFC. È stata la dimostrazione definitiva della velocità e dell'abilità di Edward. I suoi calci sono veloci e sembrano avere una precisione guidata dal laser. 

I commentatori credono che Edwards abbia sempre una possibilità in ogni combattimento, perché se riesce a mettere a segno il tiro giusto al momento giusto, può essere tutto finito in un istante. Ma Usman gli darà una simile possibilità?

Edwards sta dicendo che vincerà l'incontro e il titolo, per dimostrarlo I combattenti britannici non devono trasferirsi all'estero per vincere i campionati. Se il combattente con sede a Birmingham dovesse vincere il campionato, sarebbe solo il secondo campione britannico UFC.

Michael Bisping ha vinto il titolo dei pesi medi nel 2016, ma quando lo ha fatto ha vissuto e si è allenato in America. Edwards non sta solo parlando di conquistare il titolo ad agosto, ma sta pianificando la difesa del titolo nella sua città natale di Birmingham, una prospettiva di cui i residenti della città non potrebbero essere più felici.

Sarebbe sicuramente una spinta per le MMA nel Regno Unito, e ci sarebbe sicuramente un enorme supporto per il ragazzo nostrano con un titolo mondiale a suo nome. Ma prima c'è la piccola faccenda di Usman tra lui e la corona.

Riuscirà Rocky a sconfiggere l'incubo nigeriano? Gli esperti dicono che con la potenza d'attacco di Edwards, tutto è possibile.

Usman ha le mosse e le prese, però, e finora ha eliminato tutti gli sfidanti. Forse la componente finale dell'attesissimo incontro sarà il fatto che la prima battaglia tra i due è stata una faccenda di tre round.

Questa lotta per il titolo dovrebbe essere una rivincita di cinque round. Questo periodo più lungo potrebbe essere un fattore decisivo?

Il giovane Edwards avrà più tempo per sferrare il colpo decisivo? Oppure l'astuzia, l'esperienza e la forma fisica di Usman lo aiuteranno a mantenere quel titolo?

Il mondo dell'UFC attende con il fiato sospeso. Qualunque cosa accada, Usman contro Edwards sarà sicuramente un classico.