Una persona seduta a un tavolo che utilizza un computer Descrizione generata automaticamente

Nel 2024, il settore dell’ospitalità non è estraneo al potere dei social media. Piattaforme come Instagram e TikTok sono diventate molto più che semplici luoghi in cui condividere scatti di viaggio che fanno invidia; sono un vivace mercato di esperienze. Dai cocktail bar alla moda alle fughe glamping, le aziende utilizzano queste piattaforme non solo per raggiungere nuovo pubblico, ma per costruire connessioni autentiche e curare un'identità di marchio che risuoni. Ma con feed infiniti in cerca di attenzione, come fai a far risaltare la tua attività di ospitalità tra la folla digitale?

CJ Digitale ha esplorato il panorama dei social media per trovare 10 aziende di ospitalità che lo stanno assolutamente distruggendo. Dalle esperienze interattive alle miniere d'oro di contenuti generati dagli utenti, questi innovatori utilizzano i social media in modi che non solo aumentano il coinvolgimento, ma si traducono in risultati nel mondo reale.

1. The Lobby YYC: Calgary, Canada (@thelobbyyyc su Instagram)

Dimentica le lobby sterili degli hotel. La Lobby YYC a Calgary ha ridefinito il concetto con uno spazio sociale vivace che sembra più un luogo di co-working alla moda che l'ingresso di un hotel. Il loro Instagram sfrutta questa atmosfera unica, mostrando un flusso costante di artisti locali, DJ e negozi temporanei che trasformano la lobby in una destinazione dinamica. Pensa a spettacoli di musica dal vivo sotto luci fatate, designer locali che mettono in mostra i loro prodotti e serate di cocktail a tema, il tutto documentato con immagini straordinarie e storie accattivanti. Questo approccio non solo attira i potenziali ospiti che cercano un soggiorno vivace e orientato all’esperienza, ma promuove anche un senso di comunità intorno all’hotel, trasformando i follower in entusiasti sostenitori del marchio.

2. Bucklebury Farm: Reading, Regno Unito (@bucklebury.farm su Instagram e TikTok)

Fattoria Buckbury non è il solito zoo di animali domestici. Questo paradiso con sede a Reading offre una giornata completa all'aperto, con un parco safari, un affascinante caffè e un'area giochi selvaggia e morbida per i piccoli avventurieri. La loro strategia sui social media è un capolavoro nel mostrare questa varietà. TikTok regna sovrano per Bucklebury Farm, con il suo account che esplode grazie ad adorabili incontri con animali accompagnati da suoni di tendenza. Da un suricato che fa la guardia al suo pranzo a un cucciolo di rinoceronte che muove i suoi primi passi traballanti, i contenuti giocosi della fattoria scioglieranno sicuramente i cuori e susciteranno il desiderio di una visita. Instagram, nel frattempo, si concentra su splendide fotografie degli animali e dell'ambiente idilliaco, insieme a didascalie informative sugli sforzi di conservazione del parco. Questo duplice approccio garantisce che raggiungano un vasto pubblico, attirando sia gli amanti degli animali in cerca di dolcezza commovente, sia le famiglie in cerca di una gita di un giorno piena di divertimento.

3. Boro Boro: Tulum, Messico (@boroborotulum su Instagram)

Il fascino bohémien di Tulum è perfettamente catturato al Boro Boro, un boutique hotel noto per la sua splendida ambientazione nella giungla, le camere dal design impeccabile e l'attenzione al benessere. La loro estetica su Instagram è un capolavoro di minimalismo. Pensa a linee pulite, toni tenui e un'enfasi sulla bellezza naturale. Tessono una storia di tranquillità e lusso a piedi nudi attraverso il loro feed, mostrando gli ospiti che praticano yoga sul ponte, si concedono succhi di frutta freschi a bordo piscina ed esplorano la lussureggiante giungla Maya che circonda la proprietà. Boro Boro non bombarda il proprio pubblico con proposte di vendita. Invece, hanno lasciato che le immagini ambiziose parlassero da sole, trasformando il loro profilo in un mood board per la fuga definitiva da Tulum.

4. Black Lodge: Islanda (@blacklodgeiceland su Instagram)

Black Lodge è un concetto unico: un hotel di lusso ospitato in un ex allevamento di pecore immerso nello spettacolare paesaggio islandese. La loro strategia sui social media sfrutta questa posizione ultraterrena. Immagina spiagge di sabbia nera, campi di lava ricoperti di muschio e il bagliore etereo dell'aurora boreale, il tutto catturato in fotografie e video mozzafiato. Inoltre attingono allo spirito avventuroso del loro pubblico target presentando attività come escursioni sui ghiacciai, passeggiate a cavallo sulla sabbia nera e immersioni in piscine geotermiche sotto il sole di mezzanotte. Black Lodge non si sottrae nemmeno al drammatico clima islandese. Usano l'umorismo per trasformare i selfie spazzati dal vento e i paesaggi innevati in spunti di discussione, consolidando ulteriormente la loro immagine di campo base per esplorare la cruda bellezza dell'Islanda.

5. Fuji Hiro: Leeds, Regno Unito (@fujihiroleeds su Instagram)

La gemma nascosta di Leeds, Fuji Hiro, non è il solito ristorante giapponese. Questo intimo ristorante vanta un'autentica griglia robata, dove i commensali possono guardare il loro cibo cotto sulle fiamme del carbone. La loro strategia Instagram ruota attorno a questo spettacolo culinario. Video brevi e accattivanti mostrano gli chef che grigliano abilmente carni e frutti di mare succulenti, le fiamme che lambiscono le griglie e lo sfrigolio appetitoso che riempie l'aria. Fuji Hiro utilizza anche la propria piattaforma per mettere in risalto i propri ingredienti freschi, mostrando scatti ravvicinati di sashimi scintillante e verdure dai colori vivaci. Questa attenzione alla narrazione visiva del loro cibo rende il loro profilo una calamita per i follower affamati.

6. The Ned: Londra, Regno Unito (@thenedlondon su Instagram e TikTok)

Il Ned è più di un semplice hotel; è un vasto centro sociale nel cuore di Londra. La loro strategia sui social media riflette questa identità sfaccettata. Instagram offre uno sguardo sugli opulenti interni, dalla grandiosità art déco della hall agli intimi separé dei suoi numerosi ristoranti. Ma The Ned non si limita a mostrare l'estetica. Usano le storie di Instagram per evidenziare eventi di musica dal vivo, masterclass di cocktail e proiezioni di film esclusivi, offrendo ai follower uno sguardo dietro le quinte della vibrante energia che pulsa tra le loro mura. TikTok, d'altra parte, si rivolge a un pubblico più giovane con interpretazioni giocose dell'esperienza di The Ned. Pensa alle sfide di ballo del personale ambientate in luoghi iconici all'interno dell'edificio, ai baristi che mostrano il loro talento con cocktail creativi e agli ospiti che si divertono tantissimo durante eventi a tema. Questo approccio multipiattaforma garantisce che The Ned raggiunga un vasto pubblico, posizionandosi come la destinazione definitiva per le farfalle sociali di Londra.

7. Hôtel National des Arts et Métiers: Parigi, Francia (@hotel_national_paris su Instagram)

Immerso nel cuore del vivace quartiere Marais di Parigi, l'Hôtel National des Arts et Métiers è molto più di un semplice luogo di soggiorno; è un paradiso artistico. La loro estetica Instagram fonde perfettamente il classico fascino parigino con l'arte contemporanea. Pensa alle fotografie in bianco e nero dell'elegante facciata dell'hotel giustapposte ai vivaci primi piani delle opere d'arte esposte nella hall. Sfruttano inoltre le collaborazioni con artisti locali, presentando mostre temporanee e invitando i follower a partecipare a conferenze e workshop con artisti tenuti all'interno dell'hotel. Ciò non solo favorisce un senso di comunità, ma posiziona l'Hôtel National come un centro culturale, attirando ospiti che apprezzano un ambiente unico e stimolante.

8. The Aviary: New York City, USA (@theaviarynyc su Instagram)

Dimentica il tuo bar medio sul tetto. The Aviary a New York City è un'esperienza di cocktail diversa dalle altre. La loro strategia su Instagram è una festa per gli occhi, mostrando le loro preparazioni innovative e visivamente sbalorditive. Pensa ai cocktail che cambiano colore serviti in bicchieri stravaganti, agli elisir fumanti con presentazioni drammatiche e alle interpretazioni giocose dei drink classici. Non evitano nemmeno le sbirciatine dietro le quinte, offrendo scorci sul meticoloso processo di creazione dei cocktail e sull'abilità artistica dei loro barman. La presenza sui social media di The Aviary è un capolavoro di immagini che inducono alla voglia di viaggiare, trasformando il loro profilo in una destinazione imperdibile per gli appassionati di cocktail.

9. The Collective Retreats: varie località (Australia e Nuova Zelanda) (@thecollectiveretreats su Instagram)

Cerchi una fuga di lusso nella natura? I Collective Retreats offrono una collezione di splendidi eco-lodge annidati in alcuni dei luoghi più mozzafiato dell'Australia e della Nuova Zelanda. La loro strategia Instagram è una lettera d'amore per la vita all'aria aperta. Pensa a fotografie panoramiche di laghi cristallini incorniciati da montagne innevate, idilliaci bungalow sulla spiaggia che si affacciano su acque turchesi e cieli notturni tempestati di stelle sopra cabine appartate. Intrecciano anche storie sulla sostenibilità, dimostrando il loro impegno per la conservazione e il turismo responsabile. Anche i Collective Retreats non trascurano l'elemento umano, con storie di ospiti che si godono sessioni di yoga sui ponti all'alba, vanno in kayak attraverso calette nascoste e si concedono cene accanto al fuoco sotto una coltre di stelle. Questo approccio sfaccettato li posiziona come la destinazione finale per gli amanti della natura che cercano una fuga lussuosa con coscienza.

10. Ett Hem: Stoccolma, Svezia (@etthemstockholm su Instagram)

Il minimalismo svedese incontra il lusso contemporaneo all'Ett Hem, un boutique hotel ospitato in un edificio del XIX secolo splendidamente restaurato a Stoccolma. La loro estetica su Instagram è un capolavoro di sobria eleganza. Pensa a luci soffuse, toni tenui e un'enfasi sulle trame naturali. Presentano le camere progettate con cura dell'hotel, l'invitante biblioteca con il suo caminetto scoppiettante e la tranquilla terrazza panoramica con viste mozzafiato sulla città. Ett Hem evita le immagini esagerate spesso associate agli hotel di lusso. Coltivano invece un senso di tranquillità e sobria raffinatezza, rendendo il loro profilo un rifugio per gli appassionati di design e per coloro che cercano un soggiorno davvero unico e intimo.

Conclusione: il potere della connessione

Nel panorama digitale odierno, i social media non significano solo pubblicare belle foto. Le imprese del settore alberghiero sopra evidenziate sono tutte maestre nel creare connessioni. Usano le loro piattaforme per raccontare storie, mostrare esperienze e promuovere un senso di comunità. Che si tratti di video appetitosi sul cibo al Fuji Hiro o di paesaggi mozzafiato al The Collective Retreats, comprendono il potere della narrazione visiva in un mondo dominato dallo scorrimento dei pollici. In definitiva, il loro successo risiede nella capacità di trascendere la natura transazionale dell'ospitalità e creare uno spazio in cui i potenziali ospiti non solo possono sognare la loro esperienza, ma sentire un legame genuino con il marchio molto prima di varcare la porta.

Quindi, mentre scorri il feed dei tuoi social media, ricorda queste lezioni. Le aziende del settore alberghiero non sono più spettatori passivi nel mondo digitale. Modellano attivamente le percezioni e creano esperienze che vanno ben oltre lo spazio fisico. La prossima volta che sarai ispirato da una splendida camera d'albergo, da un cocktail dall'aspetto delizioso o da un adorabile incontro con animali, prenditi un momento per considerare la magia dei social media in gioco. E chissà, potrebbe ispirarti a prenotare la tua prossima avventura indimenticabile.