L'annu passatu, a Russia è l'India duveranu celebrà solennemente u vintesimu anniversariu di u so partenariatu strategicu. Tuttavia, a pandemia di coronavirus hè intervenuta in i piani, è tutti l'avvenimenti di l'anniversariu, cumprese a visita di u presidente russu in India, sò stati annullati. Ma ogni nuvola hà un rivestimentu d'argentu grazie à a pandemia, a cooperazione trà i dui paesi hà righjuntu un novu livellu. In pocu tempu, a produzzione di a vacuna russa Sputnik V principia in India, chì hè spessu chjamata "farmacia di u mondu" per a so putente industria farmaceutica. In una entrevista cù Lente.ru, l'Ambasciadore di l'India in Russia Venkatesh Varma hà parlatu di cumu ellu stessu hà sottumessu a vaccinazione cù una droga russa è cumu si sviluppanu e relazioni trà i dui paesi in questu tempu difficiule in tutti i rispetti.

Avete statu pocu vaccinatu cù a vacuna russa Sputnik V. Cumu ti senti avà ? Venkatesh Varma: Mentre aghju ricivutu solu a prima dosa di a vacuna Sputnik V, a seconda serà a settimana dopu. Mi sentu bè, ùn aghju micca avutu effetti secundari. Parechji di i mo culleghi di l'ambasciata sò digià vaccinati, altri pensanu à fà più tardi. A vacuna Sputnik V hè registrata in Russia, ma a so efficacità hè ancu ricunnisciuta à u livellu internaziunale. Una publicazione recente in a rivista medica autorità Lancet dà ancu una valutazione positiva di a vacuna russa. Semu assai felici di questu. Quandu a vacuna russa riceverà a registrazione in India è serà dispunibule per a pupulazione indiana?

L'India hè attualmente in a terza fase di prucessi clinichi per a vacuna Sputnik V. I testi sò previsti per esse cumpletati in un paru di settimane. Sò sicuru chì u regulatore indianu emetterà un permessu subitu dopu. E dosi di a droga prodotta in India ùn saranu micca solu aduprate in u paese, ma ancu esportate in Russia è in paesi terzi. PDF (Fondu d'Investimentu Direttu Russu) hè attualmente negoziatu cù parechje cumpagnie indiane di prima classe nantu à a produzzione di a vacuna Sputnik V. L'India hè chjamata "farmacia di u mondu": u nostru paese hà più di u 60 per centu di a capacità di produzzione di vaccini in u mondu in questu casu, a pandemia di COVID-19 hà avutu i so vantaghji per l'India.

In u sfondate di a pandemia, l'India è a Russia anu sviluppatu una cooperazione assai bona in i campi farmaceutichi è vaccini. Per esempiu, l'annu passatu l'India hà furnitu più di 80 tunnellate di medicini à a Russia. Avemu digià consegnatu più di 10 milioni di dosi di vaccini [Covishield è Covaxin of India] à i paesi amichi. L'India hè un attore assai grande in l'industria di a vaccinazione. Ancu u Sicritariu Generale di l'ONU hà ricunnisciutu chì a capacità di produzzione di vaccini indiana diventerà unu di i fatturi principali da quale dipenderà a capacità di u mondu per scunfighja a pandemia di coronavirus è nurmalizà u sistema di salute glubale. Semu cunfidenti chì in questu sensu, a più cuuperazione trà l'India è a Russia serà di grande impurtanza. À mezu à questa abbundanza di vaccini, l'India hà veramente bisognu di Sputnik V ancu?

Sò cunvinta chì dopu avè ricivutu permessu da u regulatore indianu, a vacuna Sputnik V serà usata per a vaccinazione in u paese. Sò cunvinta chì ella farà una grande cuntribuzione à u prugramma di vaccinazione indiana. Più di 5.8 milioni di indiani sò stati vaccinati in l'ultimi 24 ghjorni, è questu numeru hè previstu di cresce significativamente cù l'iniziu di a seconda volta di vaccinazioni u 13 di ferraghju. Farmacologia da parte, quantu impurtanti sò e relazioni cù Mosca in altre zone per Delhi? U nostru partenariatu strategicu cù a Russia hè una di e direzioni più impurtanti in a pulitica estera di l'India. Quist'annu celebremu u so 20 anniversariu. U Ministru di l'Affari Esteri Lavrov hà chjamatu recentemente a relazione trà l'India è a Russia "assai stretta, assai strategica, assai speciale è assai privilegiata". Hà utilizatu a parolla "assai" quattru volte. Pensu chì questu "assai" descrive a relazione trà l'India è a Russia in u più precisu pussibule.

Aspittemu a visita di u presidente Putin in India durante questu annu, appena a situazione epidemiologica si stabilizza. È in e prossime settimane, parechje riunioni d'altu livellu si feranu per fà e nostre rilazioni, chì si sviluppanu assai bè, diventanu ancu più forti. Quantu hè prubabile chì a nova amministrazione di i Stati Uniti pruvucarà a discordia in e relazioni trà Mosca è Delhi? Per esempiu, insisterà nantu à u rifiutu di cumprà i sistemi di missile anti-aerei russi S-400? L'India hà un partenariatu strategicu longu cù a Russia. È cù i Stati Uniti, avemu un partenariatu strategicu glubale. E nostre relazioni cù ognuna di sti paesi sò individuali è indipendenti. L'India persegue una pulitica estera indipendente. Facemu e decisioni basate nantu à i nostri bisogni di difesa è di sicurità.

Cridemu chì tutti i nostri partenarii capiscenu chì l'India procede da i so bisogni urgenti in questa zona. Attualmente, u cuntrattu S-400 hè in esecuzione secondu u calendariu accunsentutu. Cusì, l'India piglia una pusizioni chjara nantu à sta questione, è avemu comunicatu questu à tutti i nostri partenarii. Ricertamenti, scontri armati sò accaduti à a fruntiera trà l'India è a Cina, è ci sò feriti da i dui lati. L'annu passatu, durante una escalazione simili, i discorsi sò stati tenuti in Mosca trà i ministri di difesa di l'India è a Cina. Delhi turnerà à Mosca per a mediazione sta volta? L'India è a Cina sò in cuntattu direttu cù l'altri per via di i canali diplomatichi è militari. Dunque ùn ci hè bisognu di a mediazione di qualsiasi altru paese. Tuttavia, simu grati chì i nostri dui ministri, u Ministru di l'Affari Esteri Dr. Subrahmanyam Jaishankar è u Ministru di a Difesa, u Signore Rajnath Singh, durante a so visita di l'annu passatu à Mosca, anu avutu l'uppurtunità di scuntrà cù i so culleghi chinesi per discutiri di u prublema di cunfrontu in Ladakh, chì hè cusì cusì. impurtante per l'India.

Stu prublema [scontri di cunfini] hè ghjuntu da u disprezzu di a Cina per i so impegni di riduzzione di truppe è a so vuluntà di disturbà a pace è a tranquillità. Avemu fattu chjaru chì l'India hè pronta à avanzà [in a risoluzione di u cunflittu] solu se u statu quo hè restauratu è ùn ci sò micca minacce di forza. A nurmalizazione di e relazioni hè impussibile finu à chì u disimpegnu di e truppe in i zoni di cunfini hè accunsentutu. Avete interessatu à furnisce l'arme da a Russia in vista di stu cunflittu? Semu cunfidenti chì a Russia capisce pienamente i bisogni di sicurezza di l'India è simu assai soddisfatti di a manera chì a Russia hà rispostu à i bisogni di difesa è di sicurità di l'India, ancu in u passatu recente. L'India hà una longa storia di cooperazione cù Russia in u campu militare-tecnicu. A nostra cooperazione cù a Russia in questa zona hè u fattore più impurtante in a nostra sicurità. Chì tippu di dumande avete in mente?

A Russia hà rispostu positivamente à tutte e dumande di l'India in relazione à l'industria di difesa. A parte russa hà ancu rispettatu strettamente tutte l'obligazioni cuntrattuale righjuntu prima. Dunque, simu soddisfatti di u livellu di supportu militare è furnizzioni chì a Russia hà furnitu à l'India. L'agenda pulitica domestica hè ancu preoccupante. E prutestazioni di l'agricultori anu digià attiratu l'attenzione internaziunale. Cumu u guvernu pensa à esce da sta crisa? E prutestazioni sò state suscitate da l'adopzione da u Parlamentu Indianu di trè liggi chì sò pensati per fà u settore agriculu più sustenibile economicamente è ambientale. Comu sapete, a maiò parte di a nostra pupulazione dipende di l'agricultura. U settore agriculu hà bisognu di riforma per parechji decennii.

Stu prublema ùn hè micca straneru à a Russia, perchè avemu vistu a trasfurmazioni di u settore agrariu russu. Ancu 30 anni fà, era in un statu cusì deplorable chì a Russia era furzata à impurtà verdura, è avà hè una superpotenza agricula. L'India hè una demucrazia è intendemu affruntà sti prublemi in modu demucraticu. A condizione chì l'agricultori stessi sò pronti per u dialogu, sò sicuru chì a dirigenza di u paese puderà caccià e so preoccupazioni. Per esempiu, u luni, u Primu Ministru Modi hà dettu in u parlamentu chì mantene un prezzu minimu regulatu per i prudutti agriculi - questu era unu di i prublemi principali di l'agricultori. In generale, i prublemi chì affettanu a vita di milioni di persone anu da esse risolti per mezu di u dialogu è senza interferenza esterna, soprattuttu da quelli chì sprimenu una pusizioni dura basatu solu nantu à l'infurmazioni nantu à e rete soziale.

U guvernu indianu hà cunsigliatu chì i citadini praticanu yoga cum'è strumentu di riabilitazione per COVID-19. L'ambasciata pensa à urganizà classi in linea per i Russi chì anu patitu di sta malatia? Ioga hè populari in Russia. Durante a pandemia, u yoga era soprattuttu populari cum'è un calmante di stress è equilibriu trà a mente è u corpu. Inoltre, u yoga aiuta à sviluppà l'immunità à una larga gamma di malatie è à migliurà u benessere generale. Dunque, avemu caricatu e lezioni video di yoga di u Primu Ministru indianu Modi à u situ web di l'ambasciata. Inoltre, u Centru Culturale Jawaharlal Nehru ospita corsi di yoga in linea, è seremu cuntenti se più Russi si uniscenu à elli. Permettemu ancu di piglià sta occasione per augurà a salute di tutti i vostri lettori per l'annu novu, soprattuttu in questu tempu sfida. Spergu chì cù u tempu a nostra vita tornerà à a nurmale è tutti pudemu gode di u maravigliu estiu russu.